La storia di Carola

Carola ha vent’anni, ma a scuola è diversa dalle ragazze della sua età. L’anno scorso si è diplomata all’ITC “Moreschi” di Milano con il massimo dei voti ed è diventata il punto di riferimento della sua famiglia. Papà Nando colpito da un grave handicap motorio è il custode di uno stabile con diritto ad un piccolo alloggio che altrimenti non si sarebbe potuto permettere. L’anno scorso, in seguito ad una caduta, si è fratturato il femore; tanti mesi di cure riabilitative durante i quali è stato sostituito da Carola che si è assunta i lavori più pesanti relativi alla portineria per impedire che i condomini pensassero di sostituire Nando. Mamma Annalisa per arrotondare fa dei lavoretti saltuari presso alcune persone anziane della zona. Entrambi i genitori sono originari dalla Sardegna e l’estate scorsa, dopo la maturità, mamma Annalisa come premio, ha proposto a Carola di andare al mare dalla nonna in Sardegna, avrebbe pensato lei alla portineria. “Non se ne parla nemmeno – ha detto Carola – non ti lascio da sola ad affrontare le cure di papà e il lavoro nel condominio.” Quest’anno Carola si è iscritta alla facoltà di mediazione culturale. Il suo interesse principale è sempre stato quello di aiutare chi si sente diverso ed escluso  ed ora vuole studiarne il metodo.

Questa storia potrebbe sembrare banale, sono molte le ragazze brave a scuola che aiutano i genitori ! ma in un mondo di adulti dove tutto è ”dovuto” è bene segnalare che esiste anche l’altruismo in famiglia.


Copyright: Premio alla Bontà Hazel Marie Cole Onlus- Webmaster: Sabino Civita